UDIAS - Unione Diplomati Istituto Agrario di San Michele

L’Unione Diplomati dell’Istituto Agrario di S. Michele, in sigla UDIAS, è un’associazione culturale, costituita ufficialmente il 6 gennaio 1946 da un gruppo di ex alunni, a conclusione della frequenza all’Istituto.
È nata con finalità di socializzazione e di amicizia per non disperdere il patrimonio conoscitivo fornito dalla scuola.
Di fatto l’Udias è nata il 20 marzo 1898, in occasione del Giubileo di Edmondo Mach, primo Direttore dell’Istituto.
L’UDIAS è un’associazione senza fini di lucro, retta da un proprio statuto.
Tra UDIAS e Istituto, ora Fondazione E. Mach, intercorre un antico rapporto di stima e collaborazione reciproca.

 

... UN PO' DI STORIA .. 

E’ dal ……1874 ad oggi che esiste la Scuola agraria di San Michele dove si si sono formate generazioni di Allievi che hanno contribuito significativamente al miglioramento dell’agricoltura nel nostro Trentino e in varie parti del mondo.
UDIAS è l'associazione che li rappresenta, che vuole mantenere un legame tra i vecchi compagni di scuola, ma anche tra le diverse generazioni di allievi che si sono succedute presso l'Istituto di San Michele all'Adige.
L’UDIAS ha una storia ultracentenaria e si riconosce nel pensiero di Edmund Mach, che fu primo direttore dell’Istituto Agrario di San Michele dal 1873 al 1898.
Lungimirante e ancora attuale è in alcuni passaggi il suo discorso pronunciato il 20 marzo 1898 in occasione della sua festa di giubilato organizzata dagli ex allievi:

 

...“Ogni anno nel congedare la scuola ho sempre raccomandato ai cari allievi che se ne andavano: non si dimentichino degli anni passati in quest’Istituto, vogliano sempre considerarsi come attinenti dell’Istituto e formanti parte della sua grande famiglia…..Non pensate a nient’altro che non sia la vostra istruzione, diventate uomini attivi, di carattere, il resto verrà da sé”...
Edmund Mach

 

.. quando una sola frase può caratterizzare una Scuola e i suoi ex allievi.

 UDIAS da sempre cerca di muoversi nel solco tracciato da Mach!

 

 

Privacy Policy        

testi di Lino Lucchi e testi storici di Angelo Rossi